BioMaH - Materiali e nuove tecnologie per la salute

01 Maggio 2020 Progetti

Gli studi riguardano biomateriali per applicazione nel settore odontoiatrico e ortopedico, in particolare, design e realizzazione di materiali funzionali innovativi da utilizzare come sostituto d'osso e dente, utilizzando le nanotecnologie e ingegneria genetica.


Gli studi riguardano biomateriali per applicazione nel settore odontoiatrico e ortopedico, in particolare, design e realizzazione di materiali funzionali innovativi da utilizzare come sostituto d'osso e dente, utilizzando le nanotecnologie e ingegneria genetica. Lo scopo è di proporre le strategie innovative volte alla rigenerazione dei tessuti. Tra diversi tipi di materiali studiati sono i bioceramici, di concezione innovativa i quali in grado di legarsi a tessuti duri e molli, stimolando processi di proliferazione, differenziamento cellulare e angiogenesi. Inoltre, il gruppo si occupa di cementi iniettabili di ultima generazione per vertebroplastica e di materiali per le protesi del cranio. Traslazione in clinica un nuovo metodo diagnostico di tumori basato sulla spettroscopia Raman con l'utilizzo delle fibre per discriminare tessuti sani e patologici della tiroide, paratiroide e linfonodi e di alcune patologie cerebrali, come glioblastoma, l'epilessia e l'autismo, per rilevare le caratteristiche biochimiche specifiche e identificare biomarkers specifici delle patologie. Recenti studi hanno dimostrato che la spettroscopia Raman può essere usata per lo studio biochimico per la diagnostica dei tumori. Noi abbiamo utilizzato la microscopia Raman Imaging per sviluppare un approccio spettroscopico come nuovo strumento diagnostico, in supporto all'analisi istopatologica. Come output, ci si aspetta di ottenere i profili biochimici delle patologie tiroidee (come carcinomi, adenomi follicolari, noduli) e cerebrali, come il glioblastoma, l'epilessia e l'autismo, utilizzando spettroscopia Raman label-free come strumento per la diagnostica molecolare e l'identificazione di biomarker per la diagnosi di patologie. Organizzazione del congresso internazionale biennale BioMaH (BioMaterials and Novel technologies for Healthcare), di cui la prima edizione si è svolta con successo nell'Ottobre del 2016 e la seconda nell'Ottobre del 2018.


Anno di inizio: 2017
Acronimo: BioMaH
Ruolo ISM: Project Coordinator
Referente ISM: Julietta Rau
Altro personale staff ISM Coinvolto: Adriana De Stefanis, Fortunata Gallese, Patrizia Cafarelli, Marco Fosca, Massimo Di Memmo Di Bucchianico, Luca Imperatori, Marco Ortenzi, Agostino Nana
Website: https://biomah.ism.cnr.it
Laboratorio: Studio delle cinetiche di transizione di fase di materiali innovativi

 

Utilizziamo cookie essenziali per il funzionamento del sito. Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.